IN SELLA PER LA VITA

 

A tutti i folli. I solitari. I ribelli. Quelli che non si adattano. Quelli che non ci stanno. Quelli che sembrano sempre fuori luogo. 

 

Quelli che vedono le cose in modo differente. Quelli che non si adattano alle regole. E non hanno rispetto per lo status quo.

 

Potete essere d'accordo con loro o non essere d'accordo. Li potete glorificare o diffamare. L'unica cosa che non potete fare è ignorarli.

 

Perché cambiano le cose. Spingono la razza umana in avanti. E mentre qualcuno li considera dei folli, noi li consideriamo dei geni.

 

Perché le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo

 

sono coloro che lo cambiano davvero.

 

 

 

IL PROGETTO

 

IN SELLA PER LA VITA  nasce  nel 2014 dopo una lunga malattia dalla quale stiamo cercando di uscire faticosamente giorno dopo giorno.

Questi ultimi anni ci hanno permesso nel bene e nel male di fare  una riflessione profonda su noi stessi e su quanto ci circonda dando delle priorità oggi ben definite. Vivere il quotidiano senza pensare troppo oggi è diventato impossibile e arido. Troppe volte in passato si era detto "facciamo qualcosa" per poi ritrovarci il giorno dopo senza averlo fatto. Ma la vita talvolta ti sbatte in faccia una realtà dura, tanto dura e con essa un orologio che inesorabilmente segna un tempo che non puoi fermare e a quel punto devi per forza decidere: Girarti dall'altra parte o rimboccarti le maniche, lasciarti ogni cosa alle spalle ed iniziare a provare a rendere la tua vita davvero utile ed importante.   Abbiamo insomma tirato quella famosa linea oltrepassata la quale ognuno di noi deve giudicarsi come uomo.   Da quel momento abbiamo iniziato e stiamo cercando quotidianamente di costruire qualcosa di utile per gli altri, per tutti coloro che la forza o la possibilità per alzarsi non l'hanno più o non l'hanno mai avuta ed in particolar modo per i bambini.   Abbiamo organizzato raccolte di denaro e di medicinali destinati di volta in volta a progetti diversi; abbiamo raggiunto bambini in situazioni di disagio e di malattia cercando di portare loro un sorriso e un piccolo dono.   Abbiamo cercato di trasformare e di adattare la nostra piccola realtà tenendo sempre ben presente lo scopo principale per il quale è nata: i bambini    "una delle più grandi malattie del nostro tempo è quella di essere nessuno per nessuno"          ..una pagina bianca è un'occasione persa!

QUALCOSA DI NOI

Piero 48 anni, di Milano, sposato con Debora da dodici anni.

Impiegato...per errore in banca utilizza ogni momento libero per viaggiare, conoscere ed imparare nonostante un cronico mal di schiena che lo accompagna da diversi anni.

Debora 46 anni, di Bergamo, impiegata in ospedale nei ritagli di tempo è impegnata in aiuto di chi è più sfortunato ed in campagne a favore dell'altro suo amore: gli animali.

In questi anni abbiamo percorso oltre 260.000 km attraversando Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Inghilterra, Svizzera, Belgio, Svezia, Finlandia, Danimarca, Slovenia, Croazia, Bosnia, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania, Lettonia, Russia, Ungheria, Slovacchia, Egitto, Sudan, Brasile, Colombia, Thailandia, Singapore, Malesia, Indonesia, Cina.

Molto, moltissimo a cavallo della nostra dueruote; qualcosa "cavalcando" mezzi noleggiati e qualcosa a piedi.

Ogni paese conosciuto, ogni metro calpestato è stato vissuto con emozione e con la voglia di conoscere e di stare accanto sempre al "lato" meno fortunato delle persone.

Oggi,insieme alle due vere signore di casa Princy e Guendalina (due femmine di Carlino), abbiamo messo un punto alle nostre vite e da qui vogliamo ripartire per ricolorarle.

  Esistono dei momenti nella vita nei quali bisogna decidere e una volta presa la decisione non si può più tornare indietro.          Perché..una pagina bianca è un'occasione persa!      

CON I SOLDI PUOI

 

COMPRARE UNA ABITAZIONE

 

MA NON “CASA”

 

 

 

CON I SOLDI PUOI

 

COMPRARE UN OROLOGIO

 

MA NON “TEMPO”

 

 

 

CON I SOLDI PUOI

 

COMPRARE UN LETTO

 

MA NON RIPOSO

 

 

 

CON I SOLDI PUOI

 

COMPRARE UN LIBRO,

 

MA NO CULTURA

 

 

 

CON I SOLDI PUOI

 

COMPRARE UN MEDICO,

 

MA NON BUONA SALUTE

 

 

 

CON I SOLDI PUOI

 

COMPRARE UNA POSIZIONE

 

MA NON RISPETTO

 

 

 

CON I SOLDI PUOI

 COMPRARE SANGUE 

MA NON VITA